venerdì 8 marzo 2013

SGRASSA LA RICETTA: Cotoletta light con patatine fritte-non fritte

Cari lettori,
Patalice mi ha chiesto se fosse possibile sgrassare la cotoletta e io, dopo un mese, ho finalmente provveduto. Ho tante versioni in mente, questa è la prima e forse la più light in assoluto...ho voluto accompagnare il tutto con delle patatine, immancabili con una buona cotoletta. Poi io sono una drogata di ketchup...lo metto ovunque e dovunque, da piccola mi facevo i panini al ketchup...Americani, seppur 23enne, sono ancora disponibile all'adozione, potete farmi dormire nella dispensa (chiudendo a chiave i cibi prelibati), giuro che non darò fastidio!



Ingredienti per 2 persone:

Per le cotolette:
2 fette di carne abbastanza grandi di pollo o vitello magro
2 cucchiaini di senape
2 albumi d'uovo
Pan grattato q.b.
2 cucchiaini di olio extravergine di oliva (omettibile)
Sale e Pepe q.b.

Per le patatine:
2 patate a buccia rossa di medie dimensioni
1 cucchiaio d'olio extravergine d'oliva
1 cucchiaino abbondane di paprika piccante (se vi piace, a mio parere, irrinunciabile)
Sale e Pepe q.b.
KETCHUP SECONDO GODIMENTO



Procedimento:

Accendete il forno a 250°.

Per le cotolette:
Battete la carne fino a renderla sottile (senza spaccarla) e tagliatela in 4 fette.
Cospargete con sale e pepe.
Separate tuorli e albumi e aggiungete agli albumi la senape, dopodiché (pare stia diventando la mia parola preferita) in un contenitore dai bordi alti sbatteteli energicamente con la forchetta, scaricando le vostre frustrazioni più intime. Se durante lo sbattimento delle uova anche voi eravate abbastanza sbattuti e incazzati questo si rispecchierà nel composto che otterrete: spumoso e ben amalgamato. Se al contrario per voi è una giornata fantastica...beh....probabilmente vi verranno meglio le patatine ;-)
A questo punto prendete un piatto e versateci sopra (ma va?) il pan grattato che arricchirete di gusto unendo altro sale e altro pepe, sempre secondo il gusto e secondo le vostre coronarie.
Passate la carne prima nell'albume e poi nel pangrattato, mettete da parte.

Per le patate:
Sbucciate le patate e tagliatele a fette di mezzo centimetro, poi dategli la forma che preferite, a bastoncino o a rondelle. Ponetele in un contenitore e unite paprika, sale, pepe e infine l'olio. Mescolate bene e con armonia (questo verrà meglio a chi, appunto, non necessita degli scocciotti) dopodiché (è la mia parola preferita delle ultime settimane, fatevene una ragione) coprite una teglia da forno di carta da forno e posizionateci le patate sopra avendo cura che non si sovrappongano.
Infornate e fate cuocere per una ventina di minuti (o secondo il tempo che richiede il vostro forno) passato il tempo previsto infornate anche le cotolette (che avrete disposto su una teglia coperta di carta da forno spennellata con 2 cucchiaini d'olio) e fate cuocere per altri 10 minuti, girandole dopo 5 minuti.
Se tutto è andato bene ora sia le patatine che le cotolette saranno pronte e, quindi, non vi resterà che servirle entrambe accompagnate con ketchup ad libitum.

ET VOILÀ!





22 commenti:

  1. Sììì di quest'anno!!
    GRazie dei complimenti... E forza anche tu con la dieta, metticela tutta!!

    Bella questa ricetta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Grazie, figurati ho detto solo la verità

      Elimina
  2. Risposte
    1. Grazie :-) Sono il Dio delle cotolette, per questo mi adori!

      Elimina
  3. Ciao Marcella! :) Ahahaahahah la richiesta di adozione è stupenda :D mica male! :D ;) Che bello la cotoletta sgrassata e le patatine fritte-non fritte, proverò! ;) Sei grande! :) Li hai poi fatti i sablé al parmigiano? Stasera ho preparato un altro finger food che poi posterò ;) Un abbraccio forte e buon weekend! :** P.s.: ti invito al mio primo Giveaway, puoi partecipare con tutto quello che vuoi, basta che sia dolce... mi farebbe molto piacere :)

    RispondiElimina
  4. Dovrei adottare io te così mi cucini tante cose buone ^_^
    Questa ricetta la provo!

    RispondiElimina
  5. la panatura con il solo albume e la senape è una cosa che devo provare asssssolutamente!!!
    io ricordo che il ketchup lo mettevo in quantità assurde sulla bistecca ai ferri :P riprenderò queste vecchie e care abitudini e poi il ketchup ha pochissime calorie.
    Buona serata magica Marci :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ed è una cosa amabilissima nel ketcup...ah che meraviglia,io lo metto ovunque se non vista.Alla romana sarei 'a magggica marci!!ahahah!se provi il connubio impanatura con albume e senape fammi sapere la tua opinione!
      Grazie mille e a presto!

      Elimina
  6. ciao molto interessante il tuo blog :)

    RispondiElimina
  7. GRAZIE!
    Fatte a pranzo deliziando le mie papille gustative senza il benché minimo senso di colpa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Figurati anzi,grazie a te della richiesta!

      Elimina
  8. Ciao Marcella, il tuo blog è giovanile e interessante complimenti!!

    RispondiElimina
  9. E tu invece, sei la regina del light....quante idee interessanti :)
    Un bacio, a presto!

    RispondiElimina
  10. ciao e ben trovata,grazie per essere passata dal mio blog goloso,il tuo blog mi piace molto ,ci sono delle ricette interessanti...un abbraccio.

    RispondiElimina
  11. Grazie a tutte!
    @Maria: Anche il tuo blog è molto carino, sopratutto mi servirebbe per un pò di estetica dei piatti....

    RispondiElimina
  12. Interessante ricetta. Visto che non posso mangiare fritti... almeno è meglio evitare. In settimana le proverò.

    RispondiElimina
  13. Ciao, mi piace l'idea delle patatine non fritte! Proverò a farle di certo :-D

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...